INCONTRO CON L'AUTORE | Di Costanzo

Ariaferma tempesta

 

30/10, ORE 21.15 @ CINEMA RIALTO

 

INCONTRO COL REGISTA

ARIAFERMA

 

Sabato 30 Ottobre, alle ore 21.15, Leonardo Di Costanzo, regista degli straordinari "L'intervallo" e "L'intrusa" presenta al pubblico bolognese il suo film, presentato fuori concorso alla 78ma Mostra del Cinema di Venezia

 

 

In un carcere in dismissione, un inciampo burocratico blocca il trasferimento di una dozzina di detenuti, costringendo cinque agenti a rimanere in servizio. E in questa situazione inedita, le tensioni represse e la voglia di rivalsa tornano a farsi sentire, soprattutto tra il più anziano dei carcerieri e il più pericoloso dei carcerati.

Leonardo di Costanzo ci porta a riflettere sul sistema carcerario, sulle regole non scritte sulle quali si fonda. Lo fa, senza perdere il rigore del proprio sguardo indagatore dell'animo umano, conducendoci in un istituto in mezzo ai monti, un luogo indefinito e sospeso dal punto di vista fisico e temporale cadranno alcune barriere che dividono controllori e controllati. Protagonisti due grandi interpreti del cinema italiano che recitano per la prima volta insieme e dalla cui collaborazione in questo film, hanno dichiarato, è nata una bellissima amicizia: Toni Servillo e Silvio Orlando.

«Abbiamo il triste primato di avere le galere più affollate d’Europa. È necessario che se ne parli, che su questo argomento non ci siano intervalli di silenzio troppo lunghi - ha dichiarato Toni Servillo durante un incontro con la stampa. Detto questo la qualità del film non si appiattisce sulla cronaca, va oltre la denuncia politica e sociale. Questi detenuti e questo ispettore si sono costruiti un carcere e ci si sono messi dentro, senza riuscire più a distinguere il luogo in cui uno è colpevole e l’altro fa scontare la colpa.»

 

 

➽ Appuntamento al cinema Rialto (Via Rialto, 19) sabato 30 ottobre, alle ore 21.15

Evento organizzato in collaborazione con Vision distribution e Tempesta Film


 

«Il carcere di Mortana nella realtà non esiste: è un luogo immaginario, costruito dopo aver visitato molte carceri. Quasi ovunque abbiamo trovato grande disponibilità a parlare, a raccontarsi; è capitato che gli incontri coinvolgessero insieme agenti, direzione e qualche detenuto. Allora era facile che si creasse uno strano clima di convivialità, facevano quasi a gara nel raccontare storie. Si rideva anche. Poi, quando il convivio finiva, tutti rientravano nei loro ruoli e gli uomini in divisa, chiavi in mano, riaccompagnavano nelle celle gli altri, i detenuti. Di fronte a questo drastico ritorno alla realtà, noi esterni avvertivamo spaesamento. E proprio questo senso di spaesamento ha guidato la realizzazione del film: Ariaferma non racconta le condizioni delle carceri italiane. È forse un film sull’assurdità del carcere.»

Leonardo Di costanzo

 

 

SINOSSI Un vecchio carcere ottocentesco, situato in una zona impervia e imprecisata del territorio italiano, è in dismissione. Per problemi burocratici i trasferimenti si bloccano e una dozzina di detenuti rimane, con pochi agenti, in attesa di nuove destinazioni. In un’atmosfera sospesa, le regole di separazione si allentano e tra gli uomini rimasti si intravedono nuove forme di relazioni.

 

GUARDA IL TRAILER  https://www.youtube.com/watch?v=MmMz0tUR3YQ&t=1s

 

 

INGRESSO INTERO 8.50 € - INGRESSO RIDOTTO 6.50 €

PREVENDITE APERTE ➡ https://www.circuitocinemabologna.it/film/11441

 

 


RIALTO STUDIO 📍 Via Rialto, 19 | ✉️ MAIL rialto-1@circuitocinemabologna.it | ☎️ TEL. 051 227926

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.